L’Italia del Flag tra le Grandi del Mondo

0
509
Questo straordinario 2021 per lo sport italiano ha ‘rischiato’ veramente di aggiungere un altro trofeo alle nostre bacheche, con la Nazionale italiana maschile di flag football ai piedi del prestigioso podio dei Campionati del Mondo e quella femminile che conquista uno storico ottavo posto e, con esso, la qualificazione automatica ai World Games 2022.
Percorso perfetto per entrambe le formazioni nella fase di qualificazione, con tre vittorie su tre partite disputate e il passaggio ai quarti di finale. Ma se per i maschi, questo era un risultato decisamente atteso, forte del titolo di Vice-Campione d’Europa (vinto proprio a Gerusalemme nel settembre 2019) e della storica competitività anche in campo mondiale, per le azzurre il balzo in avanti nel ranking mondiale è decisamente degno di nota: settime agli Europei 2019, ottave ai Mondiali oggi!
Peccato per la medaglia sfuggita ai ragazzi, battuti per un solo punto in semifinale dal Messico (35-34) dopo una partita fantastica, ricca di colpi di scena, un continuo rincorrersi nel punteggio fino all’epilogo finale, con soli due secondi sul cronometro e l’attacco che fallisce il colpo del KO. La delusione per la mancata possibilità di competere per l’oro ha decisamente pesato sulle spalle degli azzurri, chiamati in campo per la finalina un’ora dopo. La sconfitta contro Panama per 45 a 40 è certamente figlia di questo stato d’animo e nulla toglie all’impresa dei nostri, che hanno mostrato qualità tecniche elevatissime e un playbook ricco di carte da giocare, capace di sorprendere squadre ben più blasonate, come Giappone o Danimarca.
L’Italia torna a casa con un doppio traguardo prestigioso: la qualificazione ai World Games del 2022, ovvero l’evento multi-sport internazionale più importante al mondo. Supportati dal CIO e organizzati ogni 4 anni, l’estate successiva ai Giochi Olimpici, i World Games si svolgeranno a Birmingham (Alabama) dal 7 al 17 luglio 2022, coinvolgendo circa 3.600 atleti provenienti da oltre 100 paesi e 30 discipline non olimpiche diverse. Sarà la prima volta per il flag football, forte del supporto concreto della NFL, e per l’Italia sarà un’incredibile occasione per crescere ancora.
Il titolo iridato è andato agli Stati Uniti, sia in campo femminile che maschile. Entrambe le formazioni hanno incontrato e battuto in finale il Messico (31 a 21 per la squadra femminile e 44 a 41 quella maschile), dopo aver letteralmente dominato, com’era prevedibile, l’intero torneo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui