Nazionale Tackle U19: Tra Tecnica e Tecnologia

0
180
Test Match vs Aquile - foto Giulio Busi
Sono stati tre giorni molto intensi ma altrettanto proficui – ha commentato l’Head Coach azzurro, Giorgio Longhi. “A Ferrara siamo stati messi nelle migliori condizioni per lavorare in modo ottimale e i risultati si sono visti. Abbiamo avuto la possibilità di vedere al lavoro tutti i ragazzi convocati e il test match contro il team Aquile & Friends si è rivelato utilissimo per capire a che punto siamo con l’assimilazione del playbook. Desidero ringraziare personalmente sia la Federazione che le Aquile Ferrara per l’accoglienza e la disponibilità. Il nostro cammino verso gli Europei di Bologna ha spiccato il volo da qui”.
Huddle – foto Giulio Busi
Bastano queste parole per capire come sia andato il raduno di Ferrara, che ha visto il coinvolgimento di 86 atleti, inclusi i ragazzi attualmente impegnati a Londra con la NFL Academy. Tanto lavoro, tanto impegno e concentrazione per una tre giorni impeccabilmente organizzata in collaborazione con il team delle Aquile Ferrara e conclusasi con una partita amichevole che ha dato modo al coaching staff di vedere i ragazzi all’opera sotto pressione, contro un avversario “vero” composto da giocatori della squadra che milita nel Campionato di Seconda Divisione (le Aquile) e di altre squadre limitrofe, con l’aggiunta di una decina di atleti classe 2006 che coach Longhi ha voluto coinvolgere in tutti i raduni, pur essendo fuori quota per la rassegna continentale di questa stagione, ma che di questa Nazionale già rappresentano il futuro. Il risultato di 20 a 6 a favore degli Azzurri, racconta di un attacco già capace di muovere bene la palla e di una difesa che, oltre a contenere ottimamente gli avversari, è anch’essa riuscita a mettere punti sul tabellone.
Con questo camp si conclude la fase di preparazione e selezione: entro i primi di giugno si procederà alla definizione del roster dei 45 giocatori (+ 5 riserve) che dall’1 luglio saranno agli ordini del coaching staff azzurro e che, dal 5 al 10 luglio si giocheranno la vetta del Gruppo B e l’accesso al Gruppo A europeo.
Nazionale Italiana U19 2022 – foto Giulio Busi
Interessante, per chiudere, il lavoro svolto anche fuori dal campo con i ragazzi, coinvolti in un’operazione di  ‘educazione digitale’ che punta ad una presa di coscienza collettiva sull’uso consapevole dei social network e delle piattaforme web per la condivisione di materiale tecnico. L’adozione di un Codice di Comportamento ad hoc, che responsabilizzi gli atleti azzurri sul tema della comunicazione in rete è il primo step di un percorso pensato e sviluppato da Piergiorgio Degli Esposti, Assistant Coach del reparto difensivo ma, soprattutto, docente di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi presso l’Università di Bologna. Il secondo obiettivo è quello di coinvolgere gli atleti e i coach di riferimento delle varie squadre di appartenenza, in un percorso comune che preveda la condivisione di filmati e materiale tecnico attraverso le più comuni piattaforme social (Youtube e Instagram in primis), per consentire di lavorare in modo strutturato sia durante la stagione che in off season e di monitorare con continuità i progressi degli atleti inseriti nei programmi delle varie Squadre Nazionali. Una Nazionale 5.0, insomma, che coniughi tecnica e tecnologia per affrontare le sfide di domani con l’approccio giusto, sfruttando al meglio i tanti vantaggi offerti dalla comunicazione moderna.
Ph. Credits: @Giulio Busi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui